martedì 27 novembre 2012

Peperoni al forno saporitissimi e dubbi esistenziali

Allora, continuano le mie foto arancionine perchè cucino sempre di sera e la mia cucina non è esattamente un set fotografico, quindi la luce lascia molto a desiderare, ma va bene lo stesso.
Questa ricetta è ancora una ricetta di verdura, con l'uso del lievito in scaglie di cui vi ho già parlato perchè ha un sapore davvero delizioso ed in queste preparazioni ci sta benissimo, permettendo anche di limitare un po' il formaggio. Sapete io sono formaggio dipendente, e in ricette come questa in genere abbondo di parmigiano... però questa è una bella alternativa. Occhio: non è un sapore simile, non c'entra assolutamente nulla, però è buono e sfizioso, quindi a volte si può usare con soddisfazione.
Prima della ricettina volevo condividere una riflessione. In questi giorni mi sono trovata spesso a parlare di food blogger in incontri lavorativi, in cui si cercava di capire quali canali di comunicazione attivare per diffondere un messaggio o un'idea nel mondo della ristorazione o del turismo.
E vedendo con gli occhi dei professionisti questo mondo mi sono accorta che forse la moda del momento, la televisione, i libri, gli incontri stanno creando un pericolo che non so se è giusto sottovalutare, che è quello di snaturare il concetto per cui il mondo dei food blogger (o forse più in generale dei blogger) è nato.
Mi spiego mi sembra che stiamo un po' facendoci prendere dalla mondanità del momento, dal fatto che da una passione, stia emergendo un hobby molto "cool" che ci fa sentire protagonisti inaspettati, ed essendo la vanità molto seducente forse  si rischia di prendersi un po' troppo sul serio.
Non voglio generalizzare ne giudicare nessuno, mi sono solo posta qualche domanda a cui vorrei rispondere io, per me, per fedeltà e serenità verso i principi che mi hanno spinto ad aprire questo blog:
Io ho aperto il blog 4 anni fa per passione, pura e semplice. Desideravo che il mio blog diventasse per me il libro di cucina 2.0 analogo ai quadernetti della mia mamma o di mia nonna, desideravo lasciare alla rete, al riparo dal mio disordine, le ricetta che mi hanno permesso di trasmettere amore e di ricevere coccole.
Poi il web si è evoluto, il cibo si è evoluto e il cosa mangiamo è diventato fondamentale, quindi io mi sono evoluta con il blog stesso, e quindi adesso parlo molto più di salute (sono anche invecchiata  nel frattempo e questo gioca sempre strani scherzi!!) ed è nato il mio progetto (mi raccomando scrivetemi il più possibile!!!), però rimane sempre il mio quaderno di cucina, io rimango sempre un ingegnere che fa il consulente informatico da 15 anni, il mio lavoro non è questo, il mio giudizio è e continua ad essere quello di una donna mamma che ama mangiare e ama volersi bene.
Se vengo nei vostri blog è perchè la cosa che mi diverte fare nel tempo libero è sicuramente leggere di cucina, capire come nascono i vostri piatti, leggere la passione e l'amore con qui li preparate.
Se vi segnalo qualcosa lo faccio perchè ci credo, e se leggo qualcosa nei vostri blog corro con gioia a guardarlo perchè è la confidenza di un amico o di un'amica. Per me è fondamentale che questo mio angolo rimanga libero, perchè è questa la sua vera identità e la sua vera forza che ci fa sentire una bella comunità, voi cosa ne pensate?

Peperoni forno (surgelati o freschi a seconda del tempo che avete)
lievito in scaglie
mandorle grattugiate
semi di sesamo
pangrattato farro
anacardi
maggiorana
paprica
zenzero
olio

Tagliare i peperoni a listarelle, condirli con un filo di olio, sale e lievito, mandorle, semi di sesamo e anacardi.
Insaporire con maggiorana, paprica e zenzero. Cospargere la superficie con il pangrattato ed un filo d'olio, quindi passare in forno per 30 minuti circa a 180/200 gradi.
Buon appetito!!!

14 commenti:

  1. La penso come te e so che siamo in tante a pensarla così.
    Anche il mio blog è nato per condividere quello che faccio con chi è lontano, poi sono nati altri collegamenti e mi ha fatto molto piacere, ma continua a rimanere un luogo un po' surreale, lontano dal mondo vero e dai suoi problemi, un luogo dove rilassarsi e basta, forse è un po' superficiale, ma mi piace così.

    Buone queste verdure al forno con una ricca gratinatura, mmmmmm!

    RispondiElimina
  2. perfetto...leggo per caso e devo dire che sono perfettamente daccordo con te anch'io resto con la mia vita personale uguale e identica senza che il blog ne abbia cambiato nulla, é pero' vero che con il passare del tempo mi é piaciuto evolvermi non solo in cucina che poi infondo quella di tutti i giorni resta sempre la stessa ed eccezione di qualche volta con pietanze un tantino più elaborate che mi piace condividere , ma anche nelle foto che forse, come a tante altre foodbloggers é diventato un vero e proprio piacere insieme alla cucina. Sono partita molto molto inesperta e certe volte ho voglia di quei periodi dove molti ma molti pochi blog c'erano ed eravamo più "semplici" non so se rendo l'idea, oggi sembra che tutti voglino prevalere sull'altro cercando di piazzarsi il più visibilment epossibile...a me non me ne frega nulla....adoro il mio spazio cosi' com'é, lo cambio, lo modulo secondo le mie voglie e sopratutto ci annoto le mie storie e le mie ricette se sono vista e commentata e apprezzata certo mi fa piacerissimo se sono criticata pure. Complimenti er il post e per la ricetta e mi incuriosisce molto le scaglie di lievito che pero' non ho ben capito dove vengono utilizzate. un'abbraccio solidale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, sono contenta di leggerti. Le scaglie le unisci ai peperoni come se fosse parmigiano, è una sorta di spezia che utilizzi insieme alle madorle ed al sesamo.
      Un bacio!!

      Elimina
  3. Ciao, questo mondo sta diventano molto vorticoso e difficilissimo da seguire. Alla fin fine sono delle scelte per le quali si opta. Tu hai fatto la tua, ma sappi che, al di là della moda del momento, incontrare le altre amiche è fantastico.
    :)
    buona serata
    Cla

    RispondiElimina
  4. Temo che le tue perplessità e 'dubbi' siano una ''amara'' realtà. Qualunque cosa abbia successo, diventa una moda e chiunque contribuisca al successo o ne abbia, si sente (giustamente protagonista). Io credo che si possa decidere se seguire le mode oppure no, in base al gusto personale. E penso si possa seguirle, senza snaturarsi in virtù di queste. Continua a fare quello che ti piace, se incidentalmente è di moda, meglio. Godiamocelo. Saremo qui anche tutto ciò sarà vintage, giusto?

    RispondiElimina
  5. Anch'io spesso faccio le foto di sera e vengono ingiallite, ma come dici tu va bene lo stesso! Ho aperto il blog per caso un anno fa e mi piace condividere le mie ricette con tutte voi!Molte ricette sono quelle delle nonne, ricette della tradizione della mia famiglia, semplici, che non vorrei vengano dimenticate nel cassetto! In questo mondo di food blogger c'è chi vuol essere protagonisti ed emergere,ma è una loro scelta, io preferisco il mio piccolo angolo! I tuoi peperoni sono di una squisitezza unica con quella impanatura croccante! Ciao

    RispondiElimina
  6. concordo in pieno con i tuoi pensieri, passione e serenità, voglia di condividere e scambio di esperienze, sono tutto quello che si cerca nel mondo dei blog.
    Io ho la cucina in taverna e fotografo quasi esclusivamente di sera con la luce, quindi le mie foto saranno sempre gialline o rossicce, salvo qualche eccezione se preparo alla domenica a pranzo e coincide che c'è anche il sole mi porto il piatto da fotografare in giardino, ma è un trasloco!!!
    una domanda e scusa la mia ignoranza primordiale ma cos'è il lievito in scaglie, di che si tratta?

    RispondiElimina
  7. ho trovato la risposta nel tuo post precedente, sono stata troppo precipitosa!!!
    ciaooooooo

    RispondiElimina
  8. Purtroppo ora si tende a voler essere cool o trndy e avere un blog sembra sia tale.. per fortuna non per tutti, per me ma vedo che e' la stessa cosa per te e' una passione, voglia di condividere e imparare:) proprio l'altro giorno e' stata scoperta una blogger che faceva le foto ai prodotti confezionati e li spacciava per sui perche'?! che senso ha?! forse voleva sentirsi cool?! a me ha fatto tristezza!!!
    il tuo piatto mi piace e me lo segno:)
    un bacio

    RispondiElimina
  9. Ciao Cara, prima di tutto bella ricettina, la provo sicuramente, adoriamo i peperoni. Anch'io uso il lievito in scaglie con il tuo stesso obiettivo, ti suggerisco di creare un parmigiano alternativo usando farina di mandorle, lievito in scaglie e un pizzoco di sale, il risultato è più simile a quello del parmigiano del solo lievito.
    Per rispondere a quanto dicevi, anch'io sono del tuo stesso parere, anche se devo dire che ogni tanto mi capita di pubblicare qualche post "pubblicitario" ma si tratta sempre solo di prodotti legati alla salute, che ho sperimentato e che ho trovato interessanti, non mi interessa diventare semplicemente un modo alternativo di fare pubblicità.
    Ciao un abbraccio a presto.
    m

    RispondiElimina
  10. Ho dimenticato di mettere la crocetta per ricevere le risposte, quindi lo faccio ora, scusa il messaggio inutile
    m

    RispondiElimina
  11. Ciao carissima..
    Sono pienamente d'accordo con te.
    Anche io ho aperto il mio blog per passione.
    Una cosa..... tu continua per la tua strada, che sei bravissima, e questo blog si vede che è gestito con tanta passione e amore.

    E dopo averti letto, mi ritrovo questi peperoni gustosissimi.
    Immagino ....super saporitissimi! :D
    Ciao,
    buona domenica ^_^
    Piacere di conoscerti :)
    Incoronata.

    RispondiElimina
  12. ciao
    il discorso sul cibo e tutti i suoi derivati, virtuali compresi, è molto ampio ma credo che se si continua sulla propria strada e con le proprie idee, il lavoro sicuramente risulta ben fatto... e il web aiuta molto a coltivare un hobby che per me dopo anni è rimasto tale... ma veniamo alle tue verdurine che trovo appetitose!!!
    se ti va passa da me per due premi
    http://dolcipensieri.wordpress.com/2012/12/02/losteria-del-gallo-di-como-e-la-torta-salata-a-loro-ispirata-di-dolcipensieri/
    buona giornata

    RispondiElimina
  13. Condivido pienamente quello che ha scritto. trovo questo mondo tanto cambiato da quando ho deciso di lanciarmi nell'avventura del blog. Ma per me resta sempre un angolino nel quale rifugiarmi dallo stress della vita quotidiana e in cui raccogliere i mie pasticci e condividere la passione per la cucina. Adoro i peperoni e mi stuzzica un sacco questa versione con con le scaglie di leivito che non ho mai usato. Proverò a cercarle in qualche negozio bio, sono curiosa :) Buona giornata, baci

    RispondiElimina

Ogni vostra considerazione consiglio e critica sarà molto gradita. Un abbraccio!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...