sabato 6 ottobre 2012

Un invito a tutti con torta salata ai ceci, buona buona, sana sana


...il sole in faccia, scalda dolcemente i pensieri, la torta calda tra le mani, scalda dolcemente l'anima.La brezza del mare, il rumore di gabbiani, il vociare dei bimbi sulla spiaggia, una finestra di nulla rubata al tempo, un spicchio di immobilità nel movimento caotico del sempre...
 Sono in un periodo decisamente salutista, ho compiuto i tanto temuti 40 anni, e voglio solo cose buone, cucinate con amore, che facciano tanto tanto bene.
Ho eliminato quasi totalmente la carne, poco vino, ma buono buono, qualche birretta certo non si nega a nessuno, e ricette old style, con ingredienti poveri, cucinati con affetto e tante coccole!

Passiamo all'invito:
Siamo in un periodo di km 0, cibo di prima qualità, biologico e biodinamico, presidi e rivenditori di cibo da elite... Tutto assolutamente giusto, sicuramente buonissimo, ma, per le famiglie NORMALI, CARISSIMO!!! Lo so, meglio poco ma buono che un pollo a 2 euro. Sono pienamente d'accordo, ma se si hanno 4 bocche da sfamare più due cani e due di queste bocche sono molto giovani, c'è anche la fame da togliere, e come mamma vorrei dar loro solo le cose migliori, ma la mia banca non vuole cofinanziare la loro educazione!!!

Quindi, senza nulla togliere a tutte le iniziative in corso, che amo e seguo  e senza togliere il giro da Eataly con gli occhi sgranati come una bambina nel paese dei balocchi, vorrei raccogliere con voi le piccolissime realtà che ci sono in ogni paese che vendono il buono a prezzi giusti, le cascine che vendono la frutta e la verdura coltivate da loro, che non saranno presidi di qualcosa, ma non sono il supermercato, le piccole realtà che ci possano ancora far vivere cercando di non comprare il prodotto fatto vicino a casa dopo che ha fatto 2000 km per arrivare al supermercato vicino a casa, ma che non ci costringano al doppio lavoro per mangiare una salsa di pomodoro che ci faccia sentire genitori responsabili.

Vorrei mettere le vostre segnalazioni su una mappa dinamica e fare un piccolo plugin che se volete potete inserire nei vostri blog, così possiamo diffondere le informazioni il più possibile.
Iniziate a pensarci ed intento buon appetito, con una ricetta buona, sana e veloce, lo presa dal sito cucina naturale e poi ho fatto qualche modifica.
Un bacio!

70 gr farina autolievitante (oppure aggiungete 2 cucchiaini di lievito)
60 gr farina ceci
60 gr ceci cotti
100 gr feta
60 gr di pomodorini sott'olio (io non avevo quelli secchi, ma avevo dei pomodorini piccoli, senza pelle, sott'olio con capperi ed olive e ci sono stati benissimo)
2 uova
 semi di papavero ( la ricetta prevedeva i semi di zucca)
maggiorana
3 cucchiai di olio

Mischiate insieme le due farine, l'olio, la maggiorana  e le uova. Tagliate la feta a cubetti ed i pomodori a striscioline. Aggiungete all'impasto i ceci, la feta ed i pomodori.
Foderato uno stampo da plumcake di carta da forno umida, riempitelo con l'impasto e cospargetelo con i semi di papavero.
Infornate a 180° per 20 minuti circa.
Ottimo tiepido, delizioso freddo, e se vene avanzasse un pezzo, fatelo indurire, poi tritatelo fino a farlo diventare un pangrattato saporitissimo per le polpettine di verdure!



13 commenti:

  1. Bè che ti posso dire.. è una bella iniziativa.. Per me difficile partecipare.. abito a Roma.. lavoro tutto il giorno.. e faccio spesa vicino casa nei supermercati.. e fruttivendoli.. Magari trovare posti come quelli che cerchi tu.. magari farà comodo a me quella mappa!!! un bacio e complimenti per questa inizativa e ricetta... Auguri per i tuoi 40 anni che leggo li hai fatti da poco.. baci

    RispondiElimina
  2. Cara, quanto tempo che non passavo di qua!! E tu sei sempre più brava, il blog sempre più interessante, e che dire delle ricette... questa è troppo sfiziosa!! :-) Bella iniziativa, parteciperò se mi viene in mente qualcosa! Un caro abbraccio
    Elisa

    RispondiElimina
  3. Complimenti per la ricetta...te la copio subito e per l'invito devo chiedere a mia figlia che ogni tanto scova prodotti e negozi qui nella zona e a km zero e soprattutto non cari
    Un bacione e grazie per la visita!!

    RispondiElimina
  4. cara Colombina eccomi!!!
    nobile ed utilissimo intento il tuo ... un pò complicato sicuramente ma se ci mettiamo con impegno tutti insieme sicuramente qualcosa di buono uscirà!
    vicino casa mia io ho un piccolo ceseificio dove mi servo abitualmente, lavorano benissimo, oltre ai classici: mozzarella di latte vaccino, bocconcini, ciliegine e provola, trovo un fior di ricotta eccezionale, sembra panna e un burro strepitoso, il tutto con un rapporto qualità prezzo direi introvabile ...non so se questa tipologia di attività potrebbe rientrare tra quelle che avevi in mente...fammi sapere cara...:)
    un caro saluto
    dida

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che è tra la tipologia di indirizzi che vorrei, ogni riferimento sano, genuino ed onesto è quello che cerco!!!

      Elimina
  5. Bella ricetta e davvero utile questa iniziativa.Dove ti posso mettere degli indirizzi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!! Potete iniziare a metterli qui o inviarmi una mail, io inizio a raccoglierli e a dividerli per categorie. Un bacione

      Elimina
  6. Lodevole iniziativa.... farò il possibile per informati su eventuali indirizzi e nominativi. A tutt'oggi non ne ho, ho la fortuna di avere un orto grande e coltivo tutto quello che mi serve, il resto lo acquisto al bio di fiducia o on-line. Farine, cereali ecc.
    Complimenti per il blog.... :-)

    RispondiElimina
  7. bella iniziativa, davvero utile ma almeno per me difficile aiutarti. So che anche intorno a dove abito, Mogliano Veneto in provincia di Treviso, c'è qualche rivenditore a km 0, ma sarà che io lavoro tutto il giorno, non ho tempo di cercarli. Quest'estate mi ero messa in testa di preparare le mie confetture con sola frutta di contadino e ho girato come una pazza 2 giorni per trovare qualche azienda agricola che la vendesse. Ma ho incontrato mille difficoltà e anche i presidi autorizzati alla fine sono aperti solo alcune ore poche volte alla settimana, anzi 1 giorno o 2 al massimo.
    Sono però d'accordo che andrebbe incentivato questo modo di consumo, perciò se riuscirai nel tuo intento ne sarò felice e se ho notizie te le passo.
    Ottima focaccia, non ho mai usato la farina di ceci, potrebbe essere una buona occasione per provarla finalmente!!!!

    RispondiElimina
  8. Una torta salata molto particolare e un'iniziativa bella! Ora penso e mi segno quello che mi viene in mente! Un bacione

    RispondiElimina
  9. Mi piace quest'idea della mappa!
    Anche io combatto con il caro-bio. Ho un Naturasì vicino a casa, ma che prezzi!
    Con mio marito volevamo andare alla ricerca di cascine produttrici, quando ne avrò trovata qualcuna e provato i prodotti ti informerò!

    p.s. non sono una donna molto tecnologica..mappa dinamica, plugin??? what is? Help!!! :DDDDD

    RispondiElimina
  10. questa sì che è una bella iniziativa.......vediamo se trovo qualcosa di interessante da segnalarti.....bacini....

    RispondiElimina
  11. apprezzo moltissime le tue critiche perchè sono davvero concrete e sincere..tante volte si rischia di perdere la retta via e nascondersi dietro ad una moda o ad un marchio.. penso semplicemente che tante volte si viva a Km0 senza accorgersene, perchè seguendo la tradizione e gli insegnamenti dettati dalla natura e dalla campagnia.. si segue il suo ritmo senza troppe implicazani e Km.
    apprezzo moltissimo anche il tu cake! un bacio

    RispondiElimina

Ogni vostra considerazione consiglio e critica sarà molto gradita. Un abbraccio!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...